Il governo cubano sospende enormi eventi a causa del coronavirus

La nota emessa dal Ministero della Cultura indica che la misura sarà in vigore "fino a quando la situazione attuale non sarà superata"

Una nota emessa dal Ministero della Cultura di Cuba (MINCULT) e datata venerdì 13 marzo ha riferito che a partire da sabato e "fino a quando la situazione attuale non sarà superata" sarà vietata la tenuta di eventi culturali che coinvolgono enormi folle di pubblico.

Utilizzando il suo account Twitter istituzionale, MINCULT ha spiegato che la misura mira a "proteggere la popolazione e cooperare con la prevenzione del coronavirus", che ha già 4 casi positivi sull'isola.

“Gli spettacoli artistici sono sospesi nei principali teatri, cinema e case di musica, tra gli altri centri culturali; così come concerti e balli fino a quando la situazione attuale non sarà superata ”, si può leggere sull'account Twitter di MINCULT.

Secondo il ministro della sanità pubblica a Cuba, José Ángel Portal Miranda, un totale di 149 persone con sintomi simili a Covid-19 sono attualmente in quarantena. Ma nessuno ha dato risultati positivi ai test effettuati.

Del numero totale di pazienti, 84 sono cubani e il resto sono stranieri che hanno iniziato a sviluppare sintomi una volta arrivati ​​nel paese da almeno 14 nazioni.

Tuttavia, le autorità doganali ritengono che lo scenario attuale non sia di tale portata da prendere la decisione di chiudere i confini del paese.

“Fino ad ora non è stata indicata la cancellazione di voli da nessun paese, né la chiusura dei confini. Si ritiene che con le misure adottate non sia necessario, sebbene si preveda che, se la situazione lo giustifica, saranno adottate le decisioni appropriate in ogni caso e momento ", ha dichiarato il capo dell'ufficio doganale dell'aeroporto internazionale José Martí, Jorge Luis Bubaire.

FONTE  Peròdico Cubano